Cyberpoliziotti
Esistono diversi programmi che, affiancati ad un browser, impediscono il collegamento a determinati siti. Tali misure vengono spesso criticate da molti utenti di Internet (soprattuto webmaster), visti anche i criteri seguiti per l'"oscuramento" dei siti. Alcuni software ad esempio impediscono la connessione a tutti quei siti che nel titolo contengono la parola "sex". Certo, questo metodo impedisce l'accesso a molti siti hard, ma penalizza anche i siti informativi sul sesso che non sono necessariamente a luci rosse.

La nostra opinione è che questi software dovrebbero essere usati con cautela. Se usati bene e con giudizio portano molti vantaggi e pochi svantaggi. Non sono certamente la soluzione definitiva alla pornografia in rete (se un minore vuole trovare un sito pornografico prima o poi ci riesce, anche con i blocchi installati) ma di certo aiutano.


Software anti-pornografia
  • Cyber Patrol

  • CYBERsitter

  • Net Nanny

  • SafeSurf

  • SurfWatch


  • RSAC
    Non proprio un software, bensì un'organizzazione che si occupa di certificare i siti Internet secondo lo standard PICS. Tutti i webmaster possono registrare il loro sito gratuitamente. Microsoft Internet Explorer ha addirittura un'opzione che disabilita la navigazione sui siti non certificati con RSAC (inglese)